ok - CS_Assemblea soci BCC - Copia

BCC Spello e Bettona. Oltre 2,5 milioni di utile

Domenica 14 maggio, all’Auditorium San Domenico di Foligno, si è tenuta l’Assemblea dei soci della BCC di Spello e Bettona. L’assemblea è stata l’occasione per presentare il Bilancio 2016, ma anche per informare e discutere sulla Riforma del Credito Cooperativo e sull’adesione al costituendo gruppo bancario Cassa Centrale Banca.

A intervenire sulla questione della riforma delle BCC è stato in particolare il presidente, Massimo Meschini.

È questo un momento di cambiamento, un cambiamento non reversibile, che richiede di investire nel potenziamento delle nostre competenze, a tutti i livelli. Il lavoro della Riforma non è terminato con l’emanazione delle Disposizioni di Vigilanza. È anzi questa la fase viva e laboriosa nella quale deve esprimersi l’autonomia negoziale del Credito Cooperativo. Essa esigerà il meglio della nostra creatività imprenditoriale e manageriale. La Riforma deve servire a far crescere le BCC nella mutualità e nel territorio”.

A presentare il bilancio 2016 è stato invece il direttore generale della BCC di Spello e Bettona, Maurizio Del Savio. “La gestione 2016 chiude con un utile, al netto delle imposte, per 2.512.000 euro.

I coefficienti patrimoniali si confermano estremamente solidi: Tier 1 15,84%, Total Capital Ratio 16,72%, evidenziando un trend di crescita e un ampio margine rispetto alla concorrenza.

Sul piano sociale – ha poi aggiunto Maurizio Del Savio – la Banca ha assicurato un supporto a numerose associazioni e a iniziative del mondo no profit. Sono stati erogati sostegni economici per circa 120.000 euro a favore di 143 diverse iniziative che hanno riguardato gli ambiti della salute, della cultura, dei giovani, dello sport dilettantistico, dell’iniziativa religiosa, della solidarietà, della coesione sociale e della promozione del territorio. I numeri confermano una realtà bancaria patrimonialmente solida e in grado di produrre valore da distribuire presso la propria base sociale e il territorio. Una base di partenza concreta, per una nuova stagione di sviluppo territoriale che inizia con la Nuova Sede di Norcia e i suoi oltre 200 nuovi soci”.

0 shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *