ok - Spacciatori di poesia ultima versione

SPACCIATORI …DI POESIA SI AGGIRANO PER IL PARCO

Non so se avete notato nelle ultime settimane un curioso fenomeno all’interno dei Canapè: si tratta di una misteriosa assemblea di giovani che si danno appuntamento di mattina alla rotonda al centro del parco e restano lì un paio d’ore per certi loro affari incomprensibili.
Che stanno facendo? C’è da avere paura?
Ho provato ad indagare un po’ e il mistero si è chiarito! Stanno recitando Dante!
Si tratta infatti di un nutrito gruppo di studenti del Liceo Marconi, appartenenti alle classi terze (sezioni Bs, Bsa, Es) e quarte (sezioni As, Asa, Ds, Es), con la collaborazione anche di affezionati ex alunni. Questi ragazzi, sotto la guida delle loro insegnanti Isabella Bartoccini, Valentina Battistelli, Maddalena Zacchigna, si preparano per una performance eccezionale di cui saranno protagonisti, venerdì 14 luglio a Spoleto, in piazza Pietro Fontana alle ore 21,30. Non solo recitazione, ma anche musica e danza allieteranno lo spettacolo. L’evento, collocato all’interno del Festival dei Due Mondi, è nato grazie al sostegno del professor Alberto D’Atanasio (Docente di Storia dell’Arte, Estetica dei Linguaggi Visivi-Teoria della Percezione e Psicologia della Forma, membro del Concept Board dell’Istituto Amedeo Modigliani), ma deve la sua forza proprio alla presenza dei ragazzi, che con dedizione e spirito di sacrificio stanno regalando una parte sostanziosa delle loro vacanze estive (lo stesso si può affermare delle insegnanti, naturalmente) alla nobile causa della poesia. È bellissimo sentire i versi di Dante echeggiare sotto le antiche ombre degli alberi del nostro parco, anche perché questi giovani si sono talmente immedesimati nei personaggi danteschi (Francesca da Rimini, Brunetto Latini, il conte Ugolino, Pia de’ Tolomei, Piccarda Donati, Cacciaguida, per fare solo alcuni esempi), da trasmettere emozioni incredibili. Credetemi, vale la pena andarli a sentire, anche perché lo spettacolo è firmato dalla sapienza di Giacomo Nappini, regista ben noto in città per la forza delle sue realizzazioni. Il mix è perfetto, davvero, e, se non bastasse, parliamo dei versi del grande Dante! Tutti a Spoleto, dunque, venerdì sera, per non far mancare il nostro tifo a questi ragazzi, che hanno avuto il coraggio di condividere con noi la loro passione per Dante!

STEFANIA MENICONI

0 shares
Previous Post

“Morire non è nulla, non vivere è spaventoso”

Settimana politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *