ok - scacchi

DIAMOCI UNA MOSSA! GLI SCACCHI DANNO LUSTRO A FOLIGNO

È molto curioso che il modo di dire “darsi una mossa” significhi sbrigarsi a compiere l’azione desiderata, mentre può assumere tutt’altra connotazione se inerente all’universo degli scacchi. Questo è un mondo dove non c’è spazio per la frenesia della modernità, dove è ancora possibile sedersi e riflettere valutando attentamente come agire tenendo conto delle possibili conseguenze. Lo sa bene Danilo Antonini il quale nel 1999 ha aperto una scuola di scacchi in grado di coinvolgere gran parte del territorio umbro, soprattutto mediante il lavoro di formazione svolto nelle scuole elementari, medie e superiori della regione. Senz’altro fondamentale è anche la figura di Mirko Trasciatti nell’ASD folignate “Diamoci una mossa”. Mirko è un giovane scacchista che può vantare già diversi titoli e riconoscimenti, come quello di Arbitro Regionale della FSI (Federazione Scacchistica Italiana) oppure quello di FIDE Instructor (Federazione Internazionale degli Scacchi). È grazie al costante impegno di Mirko e del presidente Antonini che bambini, ragazzi e adulti possono essere istruiti al meglio riguardo al Nobil Giuoco. Non solo sono tenuti corsi base e avanzati per provetti scacchisti ma anche progetti di collaborazione con le scuole, con il fine ultimo di far conoscere la scacchiera a chi ne ha più bisogno. A tale proposito sono molti gli studi che confermano che gli scacchi incrementano le capacità di concentrazione di chi è affetto da deficit di attenzione. Per giunta l’associazione di scacchi sembra godere di una certa propensione alle vittorie: dal 2012 ad oggi con una serie di promozioni continue è riuscita a raggiungere la serie A1, solo un gradino sotto la massima serie (Master). Così, dopo il secondo posto nella serie A1 raggiunto a Fermo ad aprile, la squadra ha agguantato la 23esima posizione nella graduatoria nazionale. Anche nella categoria degli Under i giovani scacchisti folignati si sono messi in mostra con ottimi piazzamenti. Ai Campionati Italiani Giovanili Under16 dello scorso 9 luglio Filippo Sabbatucci (Under 10) alla sua prima partecipazione ha chiuso al 31esimo posto su 131, mentre Danish Syed (Under 14) si è piazzato al dodicesimo posto su 153 giocatori da tutta Italia. L’associazione ora già si prepara ad affrontare le sfide del prossimo anno strizzando l’occhio alla serie Master, un traguardo che porterebbe ancora più lustro ad un ente che porta già molto in alto il nome della nostra città in tutta Italia.

GIACOMO TONI

0 shares
No Previous Post
Next Post

Lo sport e il senso della vita. “Mai fermarsi dopo una caduta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *