vuoto2

Storia di ordinaria follia politica. Il Forum c’è, anche se non c’è

Il prossimo Consiglio Comunale dovrà individuare, per legge e con cadenza annuale, gli organi ritenuti indispensabili per la realizzazione dei fini istituzionali dell’amministrazione comunale folignate. Gli organismi non identificati come indispensabili saranno soppressi. Per l’ennesima volta dal 2009, è inserito tra gli organi strategici anche il FORUM PER LE PARI OPPORTUNITÀ che non esiste. Deliberato dal Consiglio Comunale nel 2005, è stato istituito in pompa magna nel 2008, con ben 30 componenti di cui 15 elette dal Consiglio Comunale e con scadenza a fine consiliatura; quindi doveva essere rinnovato nel 2009 e così di seguito. Data la sua enorme, fondamentale importanza, nessuno se ne è ricordato; però guai a sopprimerlo anche se è di fatto soppresso: deve essere indicato, anche nel 2018, perché, ovviamente, è decisivo per il raggiungimento degli obiettivi del programma di mandato del Sindaco Mismetti. Tra le iniziative che hanno favorito “l’espressione della società femminile negli ambiti sociali, culturali e politici”, con positive ricadute sulla realtà locale, si ricorda “15 minuti con le muse”: concorso riservato alla pittura, poesia, artigianato artistico e danza, risalente al 2008 e la presentazione di una guida nel 2009. Poi? Il nulla. Ma che importa, per la filosofia politica mismettiana conta l’apparire, non l’essere. Così è se vi pare: un’amministrazione inconsistente vota un organismo fantasma e i folignati non abbiano a lamentarsi. Il Forum c’è, anche se non c’è.

STEFANIA FILIPPONI

0 shares
Previous Post

I Tangerine Dream in esclusiva italiana al Dancity Festival

Next Post

Altro giro, altra porta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *