Foligno

Il crostino amaro

Spiace che l’amico sindaco si sia dispiaciuto. Perlomeno a giudicare dalla sua risentita risposta apparsa inaspettatamente sulla mia pagina Facebook. Spiace, ma non mi rimangio una parola di quanto scritto nel precedente articolo intitolato “La parodia”. Niente di personale contro l’Amministrazione uscente, ma l’accrocco con la Coop cade nel periodo meno opportuno, perché – a […]

zuccherificio-foligno-1

La parodia

Fumata bianca dalla ciminiera dello Zuccherificio, mozza quanto volete ma restituita alla primigenia funzione, quella di esalare fumo negli occhi. Ma ‘stavolta l’esalazione è solo metaforica. Non inquina, se non il giudizio degli elettori che s’accingono alle urne. Tuttavia una pietosa raffica di tramontana ha portato un po’ di chiarezza, se è vero che il […]

345_001

Il rispetto dei luoghi

Da via Franco Ciri, dove ho trascorso la mia adolescenza, osservavo passare l’acqua torbida sotto il ponte. Seguivo con lo sguardo i vortici della piena che portavano giù da Nocera e da Valtopina detriti, tronchi divelti e carcasse di animali per depositarli, mano a mano che l’acqua si ritirava, lungo la ripa del fiume o […]

san-feliciano-2015-foligno-1

Sigismondi superstar

Siamo un paese impaurito. Stanco, stremato. E questo spaventa davvero. Oggi la politica fa leva sulle paure, vere o percepite. Per questo motivo il messaggio ai politici di Sigismondi, fatto nel giorno della festa del Santo Patrono, suona come una sveglia che ci desta, finalmente da un lungo letargo. Quello dell’indifferenza. Il nostro Sigismondi è […]

vuoto2

Il clima si fa rovente

Appiccare il fuoco ad un archivio di un avvocato, che si occupa di questioni politico-amministrative, rischiando di mandare in cenere un palazzo abitato, può avere più significati. Ragionevolmente potrebbe averne interesse chi è intenzionato a distruggere il suo contenuto, oppure chi abbia deciso di compiere un atto intimidatorio. In entrambi i casi si potrebbe ipotizzare […]

vuoto2

Fine (malinconica) del mandato

Aspettavamo la fine del mondo, è venuta la fine del mandato elettorale. Come farfalle notturne i talenti più brillanti si librano irrequieti intorno al lume, qualcuno finirà immolato nella cera della candela, i più guardinghi si defileranno prima di bruciarsi le ali. È questione di intelligenze. Nel brusio dei caffè gli avventori impassibili pronunciano responsi, […]

vuoto2

I mancatori di parola

L’avara luce solstiziale cede il passo alla rinascita. La durata del giorno s’è già allungata. L’avverto varcando il ponte di Porta Firenze dove, manco a dirlo, le lampadine natalizie – inopinatamente accese – fanno concorrenza alla sfera del sole. Gennaio è un mese indecifrabile dai contenuti simbolici, l’inizio e la fine di ogni cosa. Che […]

vuoto2

Rispetto felino

Sulla sua pagina Facebook di “Segnalazioni Foligno” compare un sondaggio dal titolo: “Quando sfasciate l’albero di Natale?”. C’è chi risponde: “già sfasciato dopo l’Epifania”, chi ha scritto: “tassativamente non prima di San Feliciano”, chi addirittura: “la domenica dopo San Feliciano”, sentendosi rispondere da Teresa: “Praticamente a Pasqua!”. Questi alberi sintetici e profani sono duri a […]

natale

Lo spiedo e il pillotto

Il pranzo di Natale è l’ultimo avamposto del patriottismo. Detto così sembra che il corollario contrasti con le aspettative universali che abbiamo riposto nei nostri figli. Eppure si può essere globali rimanendo locali, perlomeno per le feste comandate. Quella di oggi – giocoforza – è la generazione più cosmopolita della storia del Paese. Mio figlio, […]

vuoto2

L’ultimo iPhone

Discorrete, risplendete, gemete, commovetevi, sfogatevi, baciatevi, folignati. Aspirate i fumi del traffico cittadino, andate a vedere il cinepanettone, fate il presepe, leggetevi l’ultimo libro di sonetti di Luciano Cicioni, inforcate le vostre biciclette, fatevi una bella sgroppata lungo il Topino, di notte concedetevi un cornetto da Merendoni, seguite i preziosi consigli del Barbanera, partecipate al […]

Skip to content