vuoto2

Fine (malinconica) del mandato

Aspettavamo la fine del mondo, è venuta la fine del mandato elettorale. Come farfalle notturne i talenti più brillanti si librano irrequieti intorno al lume, qualcuno finirà immolato nella cera della candela, i più guardinghi si defileranno prima di bruciarsi le ali. È questione di intelligenze. Nel brusio dei caffè gli avventori impassibili pronunciano responsi, […]

vuoto2

I mancatori di parola

L’avara luce solstiziale cede il passo alla rinascita. La durata del giorno s’è già allungata. L’avverto varcando il ponte di Porta Firenze dove, manco a dirlo, le lampadine natalizie – inopinatamente accese – fanno concorrenza alla sfera del sole. Gennaio è un mese indecifrabile dai contenuti simbolici, l’inizio e la fine di ogni cosa. Che […]

vuoto2

Rispetto felino

Sulla sua pagina Facebook di “Segnalazioni Foligno” compare un sondaggio dal titolo: “Quando sfasciate l’albero di Natale?”. C’è chi risponde: “già sfasciato dopo l’Epifania”, chi ha scritto: “tassativamente non prima di San Feliciano”, chi addirittura: “la domenica dopo San Feliciano”, sentendosi rispondere da Teresa: “Praticamente a Pasqua!”. Questi alberi sintetici e profani sono duri a […]

natale

Lo spiedo e il pillotto

Il pranzo di Natale è l’ultimo avamposto del patriottismo. Detto così sembra che il corollario contrasti con le aspettative universali che abbiamo riposto nei nostri figli. Eppure si può essere globali rimanendo locali, perlomeno per le feste comandate. Quella di oggi – giocoforza – è la generazione più cosmopolita della storia del Paese. Mio figlio, […]

vuoto2

L’ultimo iPhone

Discorrete, risplendete, gemete, commovetevi, sfogatevi, baciatevi, folignati. Aspirate i fumi del traffico cittadino, andate a vedere il cinepanettone, fate il presepe, leggetevi l’ultimo libro di sonetti di Luciano Cicioni, inforcate le vostre biciclette, fatevi una bella sgroppata lungo il Topino, di notte concedetevi un cornetto da Merendoni, seguite i preziosi consigli del Barbanera, partecipate al […]

vuoto2

Un sorriso inatteso

Ammiro le persone che salutano per prime, anche quando non ci conoscono. È uno degli insegnamenti ricevuti da mio padre che dispensava saluti anche ai clandestini, facendoli sentire a casa loro. Da bambino mia madre mi diceva che porgere il buongiorno non costa nulla, ci eleva qualificandoci agli occhi altrui. A Foligno non tutti sono […]

vuoto2

Il nichilismo gastronomico

La cucina umbra primeggia sulle altre. A stabilirlo è TripAdvisor, le cui recensioni le fanno i clienti dei ristoranti. Nella classifica (che va da uno a cinque) siamo i primi (4.21). Seguono Basilicata (4.16), Toscana (4.13), Calabria, Trentino e Alto Adige. Se prendiamo per buoni i giudizi degli avventori statunitensi, slovacchi, ucraini, russi e canadesi, […]

vuoto2

Poetici abbattimenti

Silenzio, intorno: solo, alle ventate, / odi lontano, da giardini ed orti, / di foglie un cader fragile. / È l’estate fredda, dei morti”. In città è iniziata una campagna di abbattimento delle alberature e siamo solo ai primi tagli. Cosa avrebbe scritto Giovanni Pascoli se avesse visto cadere interi alberi invece delle loro poetiche […]

images

“Lo magnamo o lo incartamo?”

Nella città sfigurata, imbruttita dal cemento e dall’asfalto ci sono luoghi alieni che non vorremmo vedere. Territori in apparenza inciviliti ma che hanno perso il loro genius loci, che vivono un’esistenza separata, una presenza dimenticata, ingabbiata in un’area inaccessibile, osceno sedime di quello che una volta era il vanto di un’operosa comunità. Sono luoghi, questi, […]

vuoto2

Dolcetto o scherzetto?

Se ho capito bene tocca sorbirci anche la fake news che la celtica notte delle streghe fu cristianizzata nella Festa di Ognissanti. Dice che i nostri Santi discenderebbero da Halloween. Nientemeno un sito internet insegna come evitare gli scherzetti: “scoprite tutte le ricette dei cioccolatini strani da regalare nella notte delle streghe cliccando QUI”, cioè […]

Skip to content