download (1) - Copia

L’ignoranza del fine

Se il bersaglio era l’afflusso massiccio di visitatori provenienti anche dall’estero, si può affermare che i “Primi d’Italia” hanno fatto centro, allungando il distacco su tutte le altre manifestazioni che si tengono in città. Seguono a ruota, ma a debita distanza, la “Festa di Scienza e Filosofia”, poi “La Francescana”. Grazie ad Aldo Amoni, EPTA […]

download (1) - Copia

Il paladino del ventre

I folignati sono pervasi da un desiderio infinito pasta. Aldo Amoni allestisce villaggi della polenta, dei primi di mare, taverne degli gnocchi, dei risotti e delle amatriciane. Prima di tutto un plauso a chi è riuscito a tenerla in vita in attesa di tempi migliori. Poi domandiamoci qual è la strada giusta per l’auspicabile sopravvivenza […]

download (1) - Copia

I sogni si infrangono nel duodeno

Me lo avevano detto che di sera non conviene fare indigestione di cipolla, anche se a cucinarla è Vissani. È colpa della Festa di Cannara se la scorsa notte ho dormito agitato. Di ritorno dalla straripante sagra ho sognato una Festa del Barocco. S’era nel pieno di un settembre folignate. Palazzi aperti al pubblico anche […]

download

Ragazzacci

“Bruciato uno stendardo se ne fa un altro”. Me lo sono sentito dire in una taverna della Quintana da un adulto, forse il padre/precettore (putativo o meno) dell’autore dell’insano gesto. O semplicemente un istigatore spirituale per il solo fatto di esistere ed aggirarsi per il centro in bermuda, ciabatte e canottiera. Un personaggetto, insomma, partorito […]

download - Copia

Il tarabuso che si morde la coda

Il geologo Claudio Bernetti segnala su un social il pericolo che la moria di pesci riscontrata nella palude di Colfiorito è destinata a ripetersi nel tempo. Del resto ciò accade frequentemente in conseguenza dei fenomeni idraulici di restringimento connessi alla natura paludosa delle zone umide. Tuttavia, fa sapere il qualificato osservatore, la moria è strettamente […]

download

Separare il grano dal loglio

In una via del centro di Foligno una signora deposita il suo secchiello della raccolta differenziata dei rifiuti. Me l’immagino durante la settimana a separare la plastica dalla carta, l’umido dal secco, il grano dal loglio. Si accorge che quei quattro sacchi neri stracolmi di immondizia putrefatta sono ancora lì, da giorni. Indignata chiama a […]

67415648_10158325045117784_4377422060968738816_n

Rive gauche e rive droite

Va apprezzata l’iniziativa balneare organizzata da alcuni privati cittadini lungo la ripa (destra) del Topino, su cui s’affaccia la travagliata area dello zuccherificio. L’evento ha richiamato una moltitudine di persone provviste di gazebo, sedie a sdraio, luminarie, salsicce e bottiglie di vino, per la felicità dei partecipanti, l’orgoglio dei promotori e il disappunto delle pantegane. […]

download (1)

La paura fa novanta

Luca scrive sul social “Segnalazioni Foligno” di aver notato dei “nastri giallo/neri” particolarmente sospetti legati alla recinzione della sua casa e di averli tolti dopo aver allarmato i carabinieri. Cristina gli risponde “anche qui a Bevagna ci sono” e Maddalena: “Sì, anche qui a Prato Smeraldo” e Fernando “Anche all’inizio di via Subasio” e Annalisa […]

download

Zuccarinifobia

A nessun altro riesce così bene come a certi folignati di mostrarsi astratti e, al contempo, masochisti. Senza sospettare di chicchessia, ci mancherebbe altro, va segnalato un mattacchione che ha creato un profilo fasullo su Instagram, chiamandolo “Sindaco Zuccherini”. Di lui si potrebbe dire a ragione molto male e qualcuno forse dirà anche un po’ […]

download (1)

Invaghirsi dell’umanità

Bar di piazza. Tardo pomeriggio. Entra una ragazza trasandata che accompagna un uomo anziano, dall’aspetto avvilito di chi non prende la vita troppo sul serio sapendo che, comunque vada, non ne uscirà vivo. Lo riconosco, era un mio vicino di casa che ho perso di vista. Siede piegando le ginocchia a fatica, mentre lei passa […]

Skip to content