Schermata 2022-02-15 alle 10.14.29

Un nuovo tassello per tornare a splendere

La frazione di Pale festeggia il restauro dell’altare della Madonna del Rosario conservato all’interno della chiesa di san Biagio, grazie al cospicuo intervento della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno  Una festa speciale. È quella che hanno vissuto gli abitanti di Pale e, più in generale, tutta la montagna di Foligno. In occasione della festa […]

Schermata 2021-12-22 alle 09.57.43

La tradizione dei Fauni

In Valnerina e più in generale lungo le zone montane del nostro Appennino ogni anno si ripete una tradizione legata all’arrivo della Santa Casa a Loreto: reportage da Norcia “Il più tangibile di tutti i misteri visibili, il fuoco”. Uno dei più affascinanti fenomeni della natura è stato descritto perfettamente in questa citazione dal saggista […]

Schermata 2021-12-15 alle 08.11.34

All’asta il Casino dell’Aurora

La proprietà, il cui valore è stimato in 471 milioni di euro, conserva al suo interno opere di Caravaggio e di Guercino ma anche la raffigurazione di “Eros e Anteros” proveniente da palazzo Trinci  L’informazione nazionale ed internazionale sta dando molto risalto a quella che già viene chiamata l’asta del secolo. Il 19 gennaio prossimo […]

Subasio_pino_new

A Spello torna la “La Bella Stagione”

Torna ad alzarsi il sipario al teatro “Subasio” di Spello. Dopo la chiusura forzata a causa del Covid, si riaccendono infatti le luci del piccolo ma prezioso centro culturale della Splendidissima Colonia Julia. Promossa da Fontemaggiore, la rassegna ha per titolo “La Bella Stagione” e vedrà alla guida la nuova direttrice artistica Beatrice Ripoli.  Beatrice […]

Schermata 2021-10-20 alle 08.25.47

“Umanoidi e chitarre elettriche”, la fantascienza distopica di Sofia Ricci

L’opera della trentaquattrenne di Bevagna è stata tra le venticinque produzioni letterarie che hanno vinto il premio “racconti nella rete”  La trentaquattrenne Sofia Ricci di Bevagna è tra i 25 vincitori del premio “Racconti nella Rete 2021”, concorso ormai giunto alla ventesima edizione. L’abbiamo intervistata subito dopo la premiazione che si è tenuta il 3 […]

Schermata 2021-07-31 alle 08.01.35

La Bottega di san Giuseppe torna a splendere… e riserva nuove sorprese

Il recente intervento di pulitura consente una lettura più chiara di molti dettagli. Sulla pialla è apparsa una “G”: la sigla dell’autore? Ne parliamo con la storica dell’arte Marta Onali  Ha appena fatto ritorno al Museo Capitolare Diocesano, dov’è custodita per un’ottimale conservazione, la Sacra Famiglia nella bottega di San Giuseppe, capolavoro del primo Seicento […]

Schermata 2021-06-29 alle 08.45.25

La forza delle radici

Raccontare ogni sfaccettatura della biblioteca “Jacobilli” è un’impresa ardua. L’immensa quantità di libri, pubblicazioni, donazioni e documenti storici è talmente imponente che racchiudere tutto in un solo articolo non potrà mai rendere giustizia alla sorgente culturale da cui Foligno può abbeverarsi. Proviamo però a partire prendendo alcuni punti di riferimento. Su tutti la nomina, lo […]

Schermata 2021-06-23 alle 08.22.35

Foligno e l’arte, un tesoro da comunicare

È una bella mattina di sole e il professor Italo Tomassoni, critico d’arte, saggista, curatore, cofondatore e direttore artistico del Ciac di Foligno, mi accoglie nel suo studio in piazza della Repubblica. Ci sediamo sulla terrazza di quel palazzo Orfini da cui uscì la prima copia a stampa della Divina Commedia e, mentre dal basso arrivano grida di […]

Schermata 2021-06-09 alle 08.29.53

A caccia di graffiti nell’Umbria dei pellegrini e dei viandanti

“Dovresti osservare bene quella parete, c’è un’iscrizione graffita che potrebbe interessarti”. La voce è quella di padre Vladimiro, frate minore d’Assisi e decano della Basili- ca di San Francesco. Sta parlando con Pier Paolo Trevisi, che in quel momento si trova all’interno della Basilica superiore per una ricerca su San Stanislao per la sua tesi di laurea. […]

Schermata 2021-06-04 alle 10.17.22

Non era di Foligno e non si chiamava Mei lo stampatore della prima Divina Commedia

È ormai noto che la prima Divina Commedia fu stampata a Foligno l’11 aprile del 1472. Quello che tutti o quasi credono è che lo stampatore sia stato un folignate di cognome Mei, che affiancò il tipografo Giovanni Numeister, originario di Magonza. In realtà, l’illustre stampatore non era affatto folignate e non si chiamava Mei. A portare […]

Skip to content